immagine-principale-post-1100x600px
18 Mar

Oggi vorremmo parlarvi di un tema che si ricollega molto all’arredamento ma in una maniera diversa e fa riferimento al restayling! Rinnovare le vostre case in chiave green è più semplice che mai. Bastano due ingredienti: un oggetto usato ed un po’ di creatività!

Un tipo di riciclo creativo, ma anche una vera e propria arte diffusa a livello mondiale che negli ultimi tempi sta prendendo sempre più piede anche in Italia è conosciuta con il termine, “Upcycling”, consacrato dall’Architetto americano William McDonough e dal chimico tedesco Michael Braungart che nel loro libro “dalla culla alla culla” (cradle-to-cradle) cercano di eliminare a priori il concetto di “rifiuto” legato agli oggetti vecchi, in modo tale che ogni cosa esistente non abbia mai una fine, bensì venga reintrodotta come “materia prima”. Così reinventano il ciclo di vita di un prodotto, non più dalla “culla alla tomba”, ma bensì “dalla culla alla culla”, come sinonimo di rinascita. Questa pratica si è diffusa inizialmente tra gli artisti che, nelle loro opere d’arte, grazie all’utilizzo di oggetti ormai vecchi e difficili da smaltire, riuscivano a reinventare in chiave inedita e creativa un oggetto di uso comune.

bacheca-porta-oggetti-fai-fa-te-blog-tuttoferramenta-it_

È facile capire perché questa nuova tendenza ha preso sempre più piede anche tra le persone comuni. In una società sempre più sensibile al rispetto dell’ambiente il riciclo creativo è la svolta “green” del riciclaggio. Il nuovo trend nasce con lo scopo ben preciso di dare una seconda vita agli oggetti ormai vecchi. Il segreto sta nel rigenerarli per conferire loro un valore aggiunto rispetto all’originale e di conseguenza, risulta evidente che oltre ad essere un beneficio per l’ambiente, è anche un modo divertente e originale di decorare la propria casa.

Da dove iniziare? 

Ognuno di noi ha in casa alcuni oggetti che per affetto o per pigrizia proprio non riesce a buttare. Ci troviamo così a riempire i nostri ripostigli di “cianfrusaglie” di vario genere tatticamente incastrate tra loro stile Tetris!
Ma non disperate, c’è una soluzione per riordinare le vostre case salvaguardando l’ambiente! Scegliete tra gli oggetti conservati quelli che più vi ispirano al riuso e provate a reinventarli.

Il vero “must have” del momento è il riciclo creativo con il pallet (o bancali), che siate principianti o esperti nel bricolage poco importa perché il pallet è facile da lavorare e le strutture sono semplici da assemblare tra loro. Per la vostra casa potete creare: un bellissimo divano shabby chic, un tavolino da caffè o in alternativa una poltrona, un letto per voi stile tatami o uno per i vostri figli, ma anche una cuccia per il vostro cane. E ancora potete progettare una consolle da posizionare all’ingresso del vostro appartamento o una bacheca portaoggetti in stile vintage. Ma i pallet non sono solo per gli interni, per arredare i vostri giardini infatti ci sono molte idee originali, come ad esempio un’altalena, una chaise longue per prendere il sole nella bella stagione, o addirittura dei gazebi o dei divani per le vostre serate all’aperto con gli amici.

Un altro elemento è la vecchia bici utilizziate come mobile da bagno, da cucina, da salotto o da giardino, poco cambia, il risultato sarà sempre elegante. Se avete a disposizione delle corone vecchie utilizzatele invece come sottobicchieri, l’originalità è garantita.

5-bis-rit1

Una bella valigia ormai inutilizzabile può regalare alla vostra casa quel tocco vintage che la renderà chic e glamour al contempo. Ecco alcune idee per voi: un comodino, delle mensole, una poltrona, una cuccia per il cane, un mobiletto bar con le ruote ed un elegante tavolino da caffè stile shabby chic.

Oltre a ciò però ci sono molti altre accessori da riciclare con fantasia, come ad esempio libri vecchi, sedie in legno che hanno un ciclo di vita variabile, strumenti musicali per dare un tocco in più ai vostri salotti, il mobile della nonna, ma anche materiali come vetro, plastica e qualsiasi altra cosa che si possa riadattare e riutilizzare a vostro piacimento nonchè utilità!

Se non avete niente da utilizzare in casa, dovete sapere che dato il diffondersi dell’upcycling sono nate online delle vere e proprie community di “freecycle” dove scambiare oggetti o cercarne di vecchi per realizzare le vostre idee. E se invece avete “roba vecchia” ma poca immaginazione, nelle numerose pagine facebook o sui vari blog che trattano l’argomento potrete prendere numerosi spunti creativi! Non ci resta che augurarvi buon upcycling a tutti!

Leave a comment