Le piastrelle per la cucina moderna o classica, sono un elemento della casa che merita particolare attenzione. Quando parliamo di cucine ci confrontiamo con uno degli ambienti della casa più frequentati, soggetto alle sollecitazioni più disparate, influenzato da inconvenienti legati alle fonti di calore e l’umidità causata dai vapori. Scegliere mattonelle per la cucina di qualità e resistenti è quindi una priorità, ma non bisogna mai dimenticarsi di trascurare le potenzialità estetiche dei rivestimenti per la cucina. Esistono ad esempio stanze dove la zona pranzo e la cucina condividono in realtà lo stesso spazio. Appropriate mattonelle da cucina possono diventare un elemento comune in grado di amalgamare l’arredo grazie a un particolare pattern stilistico. Progettare in anticipo la cucina permette di pensare a piastrelle e mobili come parte di un unico design, senza dover scegliere soluzioni di ripiego e adattarsi ad un rivestimento che debba inseguire lo stile di un arredo già esistente.

Per quanto riguarda lo stile, le piastrelle per la cucina possono essere suddivise prevalentemente in due grandi famiglie: i rivestimenti che richiamano pattern naturali (come il legno o la pietra) e tipi di mattonelle con motivi grafici ripetuti per portare maggiore colore e vivacità alla cucina. Tra i trend del momento, le mattonelle per cucina in ceramica e gres porcellanato sono sempre più popolari per la loro capacità di ricreare fedelmente diversi rivestimenti dall’aspetto naturale. Il progresso tecnologico raggiunto nella decorazione delle piastrelle cucina è ora talmente avanzato da arrivare a produrre fedelmente l’aspetto di ogni materiale, come la pietra, il marmo e il cemento.

Esistono piastrelle pensate appositamente per le cucine moderne, così come altri rivestimenti più indicati a cucine contemporanee e classiche. Per ciascun modello di cucina possono quindi essere scelte una quantità infinita di varianti. Cosa controllare prima di procedere all’acquisto di una buona piastrella per cucina moderna o classica? Il consiglio è quello di seguire questi passi.

    • Scegli il materiale delle piastrelle
      Il miglior materiale per le piastrelle da cucina è senza ombra di dubbio il gres porcellanato. I rivestimenti in ceramica più moderni sono molto solidi, in grado di resistere all’acqua, ai graffi e al vapore e per giunta sono facili da pulire. Per questioni estetiche si può anche decidere di puntare su piastrelle cucina di pietra naturale, un tipo di rivestimento particolarmente adatto alle cucine classiche. Se installate e trattate correttamente anche le piastrelle da cucina in pietra sono in grado di durare per un lungo periodo, ma data la loro natura porosa devono essere opportunamente sigillate. Un pavimento con un rivestimento cucina in legno si sposa perfettamente con una cucina classica. Comfort e personalità pagano però lo scotto di dover gestire un materiale che richiede un particolare riguardo, in quanto poco resistente e facilmente usurabile.
    • Decidi uno schema grafico
      Una volta individuato il materiale delle tue nuove piastrelle da cucina il passo successivo è quello di scegliere tra gli innumerevoli pattern grafici. Gli elementi decorativi di un rivestimento sono fondamentali per creare variazioni all’interno dell’arredo nella tua cucina. Particolari motivi decorativi che si distacchino dalla tinta di base delle ti serviranno a mettere in evidenza aree specifiche della stanza, come ad esempio un tavolo da pranzo.
    • Controlla bene la superficie
      La base su cui andrai a installare il rivestimento della tua cucina deve poter garantire alcuni requisiti indispensabili. Dallo stato e le caratteristiche del piano di installazione dipende il futuro delle tue nuove piastrelle cucina. La superficie su cui andrai a installare il nuovo pavimento deve essere perfettamente pulitaasciuttarigorosamente piana e resistente. Perfino la maggior parte dei fornitori consiglia l’intervento di un piastrellista esperto: un installazione del rivestimento cucina anche solo minimamente imperfetto o non allineato potrebbe contribuire a rovinare le piastrelle nel corso del tempo. Questo fattore influenza proporzionalmente l’installazione delle mattonelle cucina in base alle loro dimensioni. Più grandi saranno le mattonelle cucina e irregolare il pavimento più tempo verrà impiegato per riuscire a fare coincidere i disegni grafici delle piastrelle in modo omogeneo.

Hai considerato attentamente questi tre importanti fattori? Il compito più difficile arriva ora: trovare un’idea appropriata allo stile della tua cucina. Una piastrella da cucina perfetta deve essere in grado di legarsi allo stile dei tuoi mobili cucina e mettere in risalto la personalità della stanza. Ecco alcune idee per rivestimenti di cucine moderne, cucine classiche e cucine contemporanee.

Per maggiori informazioni clicca qui

Back to Top